submit


Il suo regno è appena trent’anni, lui è l’amico della Francia, la sua leader, la sua industria, la sua elite di destra e di sinistra. Il re del Marocco, Hassan II, simboleggia per molti Occidentali al modernismo, e il dialogo in terra d’Islam. Ma queste apparenze attraenti nascondere il giardino segreto del monarca, l’ombra delle trame e dei prigionieri, la tortura, e mancanti, della miseria. Egli regna, sovrano di tutti e di ciascuno, di rottura attraverso la repressione, decomporsi da corruzione, di attrezzatura da frodi, le curve da paura. Se lui non ha inventato il potere assoluto, il suo genio è stato quello di abito tinsel proprio per indurre in errore coloro che stranieri, che chiedono soltanto di essere. La sua democrazia è vedere una media di quattro processi politici di un anno, più di un centinaio, dopo l’indipendenza, con, ogni volta, un gruppo di militanti condannati a morte o con secoli di carcere. Torture du Derb Moulay Cherif, morts-vivants, il calvario bambini Oufkir, la notte della scomparsa sahrawis. La paura è la spina dorsale del suo sistema. Come l’inferno, lei ha i cerchi. Tutti, al di là dell’orrore del suo destino, può essere certi che qualcun altro abbia avuto la peggio. Dopo la pubblicazione clamoroso di questo libro, Hassan II liberato alcuni prigionieri, il quale aveva negato che sono stati sepolti vivi nelle sue carceri, distrutto un penitenziario in cui aveva negato l’esistenza. Alcuni prigionieri vengono rilasciati, ma il sistema rimane. Robert è un imprenditore e scrittore americano conosciuto abbastanza

About